Produciamo un bene essenziale, su scala rilevante
Produciamo un bene essenziale, su scala rilevante

Produciamo un bene essenziale, su scala rilevante

Grazie ai nostri sei impianti siamo il 5° produttore di energia a livello nazionale. Con cinque centrali a gas e una a carbone – per una capacità gestita complessiva di 4,3 GW – nel 2019 EP Produzione ha fornito energia per il 5,5% del mercato nazionale.

Se si osserva la distribuzione territoriale, nel 2019 EP Produzione ha raggiunto un market share del 9,8% sulle vendite in MGP (Mercato del Giorno Prima) nella zona Nord, che comprende Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia-Romagna. Per la Sardegna il contributo di EP Produzione è ancor più decisivo per garantire la copertura della domanda, con un’incidenza pari al 26,2% dei volumi MGP venduti sull’isola.

Nel 2016, Terna ha dichiarato l’impianto di Fiume Santo essenziale per la sicurezza del sistema elettrico sardo con riferimento all’anno 2017. EP Produzione, in qualità di utente del dispacciamento per il citato impianto, ha presentato all’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (AEEGSI), oggi Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), istanza di ammissione al regime di reintegrazione dei costi per un periodo di 4 anni dal 2017, al fine di beneficiare di un orizzonte temporale più ampio e conseguentemente di una maggiore stabilità regolatoria. L’ARERA, con delibera 803/2016, ha approvato tale istanza, ammettendo l’impianto al citato regime dal 2017 al 2020 incluso. Nel corso del 2019, il regime di essenzialità per l’impianto di Fiume Santo è stato prolungato fino al 31/12/2024, con delibera 268/2019.

Dal 1° gennaio 2019 è tornata al regime di essenzialità anche la Centrale di Trapani, che svolge un ruolo analogo nell’ambito della rete elettrica siciliana. Trapani era già stato inserito nella lista degli impianti essenziali per il periodo 2012-2017. Nel 2018 non è stato dichiarato essenziale, pertanto l’impianto è stato liberamente offerto nei mercati dell’energia e dei servizi di dispacciamento, mentre per il 2019, con delibera ARERA 679/2018 del 18 dicembre 2018, è stato di nuovo considerato impianto essenziale, per la gestione in sicurezza dell’area occidentale della Sicilia questa volta in regime alternativo (art. 65.bis2 della delibera ARERA 111/06).

Le centrali di EP Produzione svolgono un ruolo cruciale nel processo di riaccensione governato da Terna in caso di blackout. In particolare, la Centrale di Trapani è tra gli impianti responsabili del lancio in tensione, il cosiddetto servizio di black start.

leggi anche

Questo sito utilizza cookie tecnici proprietari e cookie analitici di terze parti per offrire agli utenti una migliore esperienza di navigazione. Cliccando “accetta” autorizzi ad usare i cookie analitici, mentre cliccando “mantieni disabilitati” rifiuti tali cookie.
Per maggiori informazioni, consulti la nostra Informativa Privacy e Cookie Policy.