Le emissioni in atmosfera
Le emissioni in atmosfera

Le emissioni in atmosfera

L’aspetto ambientale maggiormente significativo per una centrale termoelettrica, soprattutto nel rapporto con il territorio circostante, è senz’altro quello delle emissioni in atmosfera, una delle componenti che principalmente influenzano la qualità dell’aria1. Del resto, tra le tecnologie di produzione programmabile di energia elettrica da fonti fossili, i cicli combinati a gas (presenti in quattro delle sei centrali di EP Produzione) costituiscono l’opzione a minore impatto ambientale oggi disponibile, specialmente dal punto di vista delle emissioni in atmosfera.

Le emissioni massiche di EP Produzione nel 2019

CO2
7.562.912 t

NOx
2.830 t

CO
1.646 t

SO2
1.798 t

Polveri
101 t

Il contenuto delle emissioni al camino è sostanzialmente costituito dai tipici prodotti di combustione del gas naturale, ovvero ossidi di azoto (NOx), ossidi di carbonio (CO e CO2) e vapore acqueo (visibile con basse temperature nei mesi autunnali e invernali).

L’anidride carbonica (CO2) è il prodotto principale della combustione dei combustibili fossili e dipende direttamente dalla quantità e dal tipo di combustibile bruciato. Quindi, a parità di energia prodotta, l’unico modo per ridurre la CO2 è migliorare il rendimento dell’impianto.

Gli ossidi di azoto (NOx) sono normali prodotti di combustione e si formano per l’ossidazione dell’azoto atmosferico già presente nell’aria comburente, mentre il monossido di carbonio (CO) – indice della completezza della combustione – è prodotto nelle fasi transitorie con combustione non ottimale, ma invece è emesso in concentrazioni molto modeste durante il normale funzionamento.

I dati relativi alle emissioni in atmosfera devono essere letti alla luce dell’andamento della produzione in termini di regimi di funzionamento delle unità produttive (regimi più alti portano efficienze maggiori) e di continuità (maggiori transitori causano di norma maggiori emissioni totali di CO). L’andamento delle emissioni massiche è strettamente legato al dato generale della produzione (le emissioni aumentano all’aumentare dell’energia prodotta) e all’efficienza del processo di trasformazione. Le emissioni specifiche, invece, sono le emissioni generate in rapporto all’energia netta prodotta e misurano quindi direttamente l’efficienza dei processi messi in atto.

Emissioni 2019/2018
+13% energia netta prodotta
Emissioni massiche
(misurate in t)
Emissioni specifiche
(misurate in t per GWh di energia netta prodotta)
CO2 +10,9% -1,9%
NOX +11,6% -1,3%
CO -17% -26,6%
SO2 (Fiume Santo) +28,4% +13,6%
Polveri (Fiume Santo) -21,9% -30,9%

Il 2019 ha visto un aumento dell’energia netta prodotta del 13% (da 12.718 a 14.377 GWh) e ne consegue un aumento comparabile del volume totale delle emissioni massiche in atmosfera, mentre sono diminuite in modo significativo quelle di CO. Questo perché la maggiore produzione implica fattori di utilizzo degli impianti superiori che si traducono in minori transitori di avviamento fermata, e anche transitori relativamente più veloci, e più ore di funzionamento a carichi sopra i minimi tecnici ambientali, fattori che limitano l’impatto delle emissioni di CO nelle variazioni di carico sul totale.

Nel 2019 le emissioni specifiche sono diminuite per CO2, Nox, CO e polveri.

Le variazioni nelle emissioni di SO2 e polveri, che riguardano solo Fiume Santo, sono influenzate dalla tipologia di carbone in uso, che può essere ad alte o basse ceneri così come a diverse percentuali di zolfo, sempre nel rispetto dei limiti autorizzativi previsti. Ciò spiega perché, a funzionamento costante, a parità di efficienza di captazione dei filtri elettrostatici e di funzionalità dei desolforatori, ci possono essere variazioni nelle emissioni.

1 La qualità dell’aria è generalmente determinata dalle caratteristiche condizioni atmosferiche e climatiche della zona, unite alla presenza di sorgenti di inquinamento industriali, del traffico veicolare e degli impianti di riscaldamento.

leggi anche

Questo sito utilizza cookie tecnici proprietari e cookie analitici di terze parti per offrire agli utenti una migliore esperienza di navigazione. Cliccando “accetta” autorizzi ad usare i cookie analitici, mentre cliccando “mantieni disabilitati” rifiuti tali cookie.
Per maggiori informazioni, consulti la nostra Informativa Privacy e Cookie Policy.