Centrale di Tavazzano e Montanaso

Antonio Doda

Capo Centrale (al 17 agosto 2020*)

*Da tale data il ruolo è ricoperto da Andrea Bellocchio

In aggiunta a quanto già elencato dal Direttore Operations, la Centrale di Tavazzano e Montanaso si è impegnata nel 2019 nell’impostazione di importanti progetti che comporteranno notevoli benefíci in termini di ulteriore riduzione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori, e riduzione dell’impatto ambientale. Alcuni esempi: il nuovo impianto di demineralizzazione dell’acqua che verrà realizzato nel corso del 2020; la manutenzione straordinaria del sovrappasso della Via Emilia; i progetti di automazione degli impianti; la prosecuzione della rimozione dei fondami di olio combustibile che ci porterà nel corso dell’anno alla cessazione di assoggettabilità al D.Lgs. 105/2015. Sempre nell’ottica di un aggiornamento tecnologico degli impianti, EP Produzione ha presentato la richiesta di autorizzazione per la realizzazione di una nuova sezione a ciclo combinato di potenza pari a circa 800 MWe in sostituzione dell’esistente gruppo 8 di tipo tradizionale. In tal modo EP Produzione intende sia soddisfare i fabbisogni di energia elettrica del mercato sia, nel contempo, adeguare la produzione di energia elettrica alle migliori tecnologie disponibili in termini di sicurezza, efficienza, flessibilità e ridotto impatto ambientale, rispondendo così alla prescrizione del Decreto AIA n. 93 del 7 luglio 2017, secondo la quale avrebbe dovuto presentare un progetto di adeguamento dell’unità 8 ai nuovi limiti di emissione in vigore dal 1° gennaio 2020. Lo scopo generale di tutti questi progetti è sempre caratterizzato dal mettere al centro le persone che hanno fatto e faranno vivere il proprio stabilimento, rendendolo sempre di più un ambiente sano da tutti i punti di vista, riconoscendosi in alcuni valori condivisi che sono la base della nostra politica: in sintesi, il rispetto delle persone e della loro salute e sicurezza. Il rinnovamento degli impianti sarà seguito da un considerevole avvicendamento generazionale con nuove assunzioni, anche a seguito dell’elevato numero di pensionamenti previsti nei prossimi anni”.

Montanaso Lombardo, 22 maggio 2020

Questo sito utilizza cookie tecnici proprietari e cookie analitici di terze parti per offrire agli utenti una migliore esperienza di navigazione. Cliccando “accetta” autorizzi ad usare i cookie analitici, mentre cliccando “mantieni disabilitati” rifiuti tali cookie.
Per maggiori informazioni, consulti la nostra Informativa Privacy e Cookie Policy.